Gestione operativa giusta

Il diritto di gestione operativa della proprietà comeLa teoria fu dottrinalmente supportata negli anni Quaranta e Cinquanta del Novecento. Lo sviluppo di questa teoria fu il risultato della ricerca di una certa costruzione normativa. Permetterebbe l'uso della proprietà statale nel modo più efficace, mentre lo stato rimarrebbe il proprietario.

Il diritto al controllo operativo è un diritto,che viene assegnato alle istituzioni pubbliche e alle imprese pubbliche. Gli oggetti possono diventare non solo proprietà immobiliari, ma anche altre cose che vengono utilizzate dai soggetti nel processo di attività. Le uniche eccezioni sono i terreni.

Il diritto di gestione operativa di autonomo ele istituzioni di bilancio, così come le imprese, si applicano esclusivamente alle strutture statali e municipali. Insieme a questo, il caso del trasferimento di oggetti privati ​​è fissato dal punto di vista legislativo. In questo caso, stiamo parlando della formazione di istituzioni private. Il diritto di gestione operativa si estende anche ai prodotti, ai frutti e ai profitti derivanti dall'uso di oggetti assegnati a un'impresa oa un'istituzione. La loro composizione è determinata secondo la procedura stabilita dal proprietario e il valore è calcolato in conformità con le leggi sulle attività di valutazione.

Il diritto di gestione operativa è stabilito sula base della legge federale. Un accordo tra il proprietario e una persona giuridica non costituisce una base per modificare la procedura stabilita dalla legge.

Il diritto di gestione operativa include i poteriper ordine, uso e proprietà. La natura obiettivo della capacità legale è espressa nel fatto che il contenuto delle norme è limitato al codice civile, atti federali, la legge sulle imprese. Inoltre, gli obiettivi, in base ai quali vengono svolte le attività dei soggetti, e lo scopo degli oggetti, e le attività del proprietario, sono anche limitanti.

A seconda del tema della legge, viene individuato il diritto di gestire le istituzioni di bilancio e private, le imprese statali e le istituzioni autonome.

L'impresa statale senza ottenere il consensoil proprietario è autorizzato a utilizzare esclusivamente prodotti, servizi e lavori realizzati fornendo loro a titolo di rimborso a terzi. Tutti gli altri beni, compresi i redditi derivanti da attività, possono essere utilizzati solo dopo il consenso del proprietario e nel quadro in base al quale la società svolge le sue attività statutarie.

Per le istituzioni private e pubbliche, il diritto diLa gestione operativa non prevede l'autorizzazione dell'ordine. Un'istituzione autonoma è autorizzata a disporre liberamente di beni mobili esclusivamente che non hanno lo status di "particolarmente prezioso", così come il profitto derivante dalle proprie attività. Di particolare valore sono tali strutture, senza la presenza delle quali l'attuazione delle attività statutarie è significativamente ostacolata. Il fatto che la proprietà appartenga alla categoria specificata è determinata dal fondatore nel processo di assegnazione di questa proprietà a un'istituzione autonoma secondo la procedura stabilita dal governo della Federazione russa.

L'ammissibilità per determinati tipi di oggetti situati al di fuori della RF (azioni esterne, titoli, azioni, proprietà immobiliari) è stabilita dal governo della Federazione Russa.

L'emergere del diritto al controllo operativocoincide con il momento del trasferimento della proprietà. La base per il trasferimento di oggetti è una transazione unilaterale che viene commessa dal proprietario. L'emergere del diritto, così come la sua risoluzione, è registrato dall'autorità competente.

I poteri cessano in base ai motivi generali della legislazione vigente.

Notizie correlate